San-Riccardo-di-Chichester

La Chiesa solennizza in questo giorno la festa di San Riccardo di Chichester

San Riccardo nacque a Droitwich Spa, una cittadina britannica della contea di Worcestershire nel distretto di Wychavon, in un giorno non precisato dell’anno 1197.

Le sue sono delle umili ma dignitose origini in quanto i genitori erano dei modesti proprietari terrieri. Nonostante la necessità di dare un valido aiuto alla propria famiglia nella fattoria, ebbe modo di portare avanti gli studi.

Si iscrisse all’Università di Oxford dove ebbe modo di essere seguito da guide molto importanti, come Roberto Grossatesta e Edmond Rich. Volendo concentrare i suoi studi sul diritto canonico, ebbe modo di andare a studiare per una decina di anni all’estero tra Parigi e Bologna.

Nell’anno 1235 ritornò in Inghilterra ed in particolare ad Oxford dove venne nominato Rettore dell’Università a conferma del suo alto livello di studi. Nominato cancelliere dall’arcivescovo di Centerbury, partecipò agli sforzi di questo per riformare il clero e difendere la chiesa dalle ingerenze del potere reale.

Nel 1240 venne ordinato sacerdote dopo aver studiato teologia presso i domenicani di Orleans. Due anni dopo fece ritorno in Inghilterra e divenne curato di una parrocchia del Kent. Nel 1244 fu eletto vescovo di Chichester, ma il re Enrico III, che appoggiava un candidato più docile, gli proibì di occupare la cattedra episcopale. Il papa Innocenzo IV lo consacrò vescovo a Lione nel 1245.

Nel corso del suo vescovato si mostrò quale uomo di grande carità, generoso e comprensivo verso i peccatori. Spinse affinché vi fosse una nuova crociata per permettere ai pellegrini di raggiungere la Terra Santa ma morì lo stesso anno, ossia il 3 aprile del 1253 per una malattia. 

Fu canonizzato nel 1262 da Urbano V. I suoi resti vennero traslati nel 1276 nella cattedrale di Chichester, alla presenza del re Edoardo I.