10-dicembre-1868

Il 10 dicembre 1868; a Londra compare il primo semaforo della storia

Il 10 dicembre del 1968 fu installato il primo semaforo. Si tratta del semaphore, inventato dall’ingegnere inglese John Peake Knight, che lo mise in funzione a Londra, in un incrocio nei pressi di Westminster, tra George Street e Bridge.

Non era il semaforo che conosciamo oggi, era costituito da una lanterna a gas rotativa che alternava una luce rossa ed una verde, con indicazioni tramite cartelli e illuminazione durante l’uso notturno.

L’esperimento resse per tre settimane, fino a quando il 2 gennaio 1869 la lanterna esplose, ferendo gli occhi il poliziotto che l’avviava. Questo semaforo, rimasto l’unico nella città di Londra, fu rimosso definitivamente nel 1872.

Si dovrà aspettare fino al 1922, quando Garrett Morgan, inventore afro-americano, dopo aver assistito ad un grave incidente a un incrocio, depositò un brevetto per il dispositivo di controllo del traffico.

Nel 1923, l’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti concedette il Patent No. 1.475.024 a Garrett Morgan per il suo segnale stradale a tre posizioni. Fu un’innovazione importante, in quanto riuscì ad inserire una terza posizione oltre ai soli “Stop” e “Go”, rendendo molto più sicura la fruibilità del traffico.

In Italia, il primo semaforo fu installato a Milano nell’aprile del 1925 all’incrocio fra Piazza Duomo, via Orefici e via Torino. Gli antenati dei semafori moderni avevano persino un segnale acustico, una specie di scampanellio tipo quelli dei passaggi a livello, per avvisare gli automobilisti a fermarsi al segnale rosso.