12-settembre-1981

Il 12 settembre 1981, arrivano i Puffi in TV

Il 12 settembre 1981, i Puffi arrivano in TV. I Puffi sono un popolo di gnomi blu che vive nel bosco, in deliziose casette a forma di fungo, costretto a difendersi da Gargamella, mago irascibile e pasticcione, e dal suo inseparabile gatto, il perfido Birba.

I Puffi sono una serie di cartoni animati prodotta dalla Hanna-Barbera e ispirata al fumetto belga di Peyo e Yvan Delporte. Questi ultimi sono i padri dei Puffi, il cui nome originale è Schtroumpfs, comparsi per la prima volta nel 1958 come personaggi secondari del fumetto “John & Solfami” di Pierre Culliford, detto Peyo.

Nel 1976, Stuart R. Ross, un imprenditore americano dei media e dello spettacolo che ha visto i Puffi durante un viaggio in Belgio, ha stipulato un accordo con Editions Dupuis e Peyo , acquisendo i diritti nordamericani e altri sui personaggi.

Successivamente, Ross ha lanciato i Puffi negli Stati Uniti in associazione con una società californiana, Wallace Berrie and Co. , le cui figurine, bambole e altri prodotti dei Puffi sono diventati un successo enorme.

La figlia del presidente della NBC Fred Silverman , Melissa, aveva una bambola di Puffetta tutta sua che lui aveva comprato per lei in un negozio di giocattoli, mentre erano in visita ad Aspen , in Colorado. Silverman pensava che una serie basata sui Puffi potesse essere una buona aggiunta alla sua trasmissione del sabato mattina.

Il cartone animato del sabato mattina I Puffi , prodotto da Hanna-Barbera Productions in associazione con SEPP International SA ,dal 1981 al 1987. e Lafig SA, negli anni 1988 e 1989, ha debuttato su NBC nel 1981.

La serie è diventata un grande successo per la rete e uno dei cartoni animati del sabato mattina di maggior successo e più longevi nella storia della televisione, generando sette speciali televisivi spin-off su base quasi annuale.

I Puffi è stato nominato più volte per i Daytime Emmy Awards e ha vinto la miglior serie di intrattenimento per bambini nel 1982-1983.