15-maggio-1994

Il 15 maggio 1994, Gino Strada fonda “Emergency

Il 15 maggio 2004, nasceva Emergency, l’associazione umanitaria fondata a Milano dal medico Gino Strada e dalla moglie, Teresa Sarti. Strada, chirurgo 67enne figura di spicco della medicina umanitaria, è il volto rappresentativo dell’Associazione.

Impegnato da sempre in prima linea per portare pace e cure mediche e chirurgiche gratuite nelle aree del mondo più povere e dilaniate dalla guerra. Gino Strada ebbe l’idea di fondare questa associazione umanitaria, riuscendo nell’impresa di reclutare in tempi brevi medici ed infermieri esperti. Procurò inoltre i fondi necessari per la prima missione umanitaria, che fu realizzata in Ruanda. E dal 1994 ad oggi, Emergency ha portato soccorso ad oltre 6 milioni di persone in 16 Paesi del mondo.

Un team, che è intervenuto con la sua attività di volontariato costruendo ospedali, centri di riabilitazione e pediatrici, un centro di maternità e uno cardiochirurgico. Attualmente, Emergency gestisce strutture sanitarie in paesi quali Afghanistan, Iraq, Repubblica Centroafricana, Sierra Leone, Sudan.

La mission di Energency

Emergency nel 1994 si è fatta promotrice di una campagna in Italia che ha messo al bando le mine antiuomo. Nel 1998 parte per l’Afghanistan. Raggiunge via terra il nord del Paese dove, l’anno dopo, apre il primo progetto nel Paese, un Centro chirurgico per vittime di guerra ad Anabah.

Gino Strada rimane in Afghanistan per circa 7 anni, operando migliaia di vittime di guerra e di mine antiuomo. Nel 2002 ha lanciato la campagna “Fuori l’Italia dalla guerra” contro l’intervento militare in Iraq.

Tra le altre iniziative, ricordiamo quella del 2008 “Manifesto per una medicina basata sui diritti umani”, per il diritto ad essere curati, in nome di una sanità basata sull’equità e sulla responsabilità sociale.

La missione umanitaria di Emergency gode del contributo di gruppi di volontari radicati sul territorio e costituitisi in associazioni riconosciute.