18-agosto-1973

Il 18 agosto 1973, Enzo Maiorca scende in apnea ad 8o metri di profondità

Il 18 agosto 1973, nel mare di Portovenere Enzo Maiorca scende in apnea ad 8o metri di profondità fissando il nuovo record mondiale. Nato a Siracusa il 21 giugno del 1931, Vincenzo Maiorca, per tutti semplicemente Enzo, ha aperto nuove frontiere di uno sport che mette a dura prova la resistenza fisica e mentale degli apneisti.

Ma il fortissimo siciliano, con coraggio e determinazione che raggiunse livelli esponenziali, si è sempre spinto oltre, raggiungendo profondità impensabili. Tanti hanno cercato di imitarlo, ma hanno quotidianamente dovuto fare i conti con l’indomito carattere di Enzo, sempre pronto a stupire.

Basti pensare che in assetto variabile, ovvero quando l’atleta scende grazie ad una zavorra guidata, ma deve poi emergere impiegando solo le proprie forze, Enzo Maiorca scese a 45 metri nel 1960, raggiunse i 70 nel 1969, gli 80 il 18 agosto 1973, i 90 nel 1986 e nel 1988, ventotto anni dopo, arrivò a toccare l’incredibile profondità di 101 metri.

Enzo Maiorca si cimentò con successo anche nelle immersioni eseguite in assetto costante, ovvero quelle dove c’è solo l’atleta e il mare. In questa specifica disciplina, l’azzurro raggiunse i 60 metri nel 1976.

La gran parte delle profondità toccate, regalarono al siciliano la miglior prestazione mondiale, una serie di record che ha pochi pari nella storia dello sport italiano e non.

Giorno dopo giorno, Enzo Maiorca è diventato una leggenda del nuoto in apnea, così come lo sono diventati gli sportivissimi “duelli” con gli altri apneisti più forti al mondo, impegnati a cercar di scalfire l’incontrastato regno dell’italiano.

La rivalità con il francese Jacques Mayol ispirò anche il regista Luc Besson che nel 1988 produsse un film “Le Grand Bleu” che Maiorca contestò vivacemente, perché lo riteneva lesivo della sua persona. Non è un caso che la pubblicazione del film in Italia avvenne solo nel 2002, un anno dopo la scomparsa di Mayol.

Enzo Maiorca ci ha lasciato il 13 novembre del 2016.