20-dicembre-1946

Il 20 dicembre 1946; “La vita è meravigliosa” debutta al cinema

Il 20 dicembre 1946 debuttò al cinema il classico natalizio ” It’s a Wonderful Life”, “La vita è meravigliosa”, ispirata al racconto “The Greatest Gift” di Philip Van Doren Stern e diretta da Frank Capra.

Ispirata al racconto “The Greatest Gift” di Philip Van Doren Stern e diretta da Frank Capra, quattro volte premio Oscar, grazie a capolavori come “Accadde una notte”, la pellicola venne premiata con cinque candidature agli Oscar, riuscendo a conquistare il Golden Globe per la “migliore regia”.

Ben più amaro e doloroso di quanto non possa apparire a un primo sguardo, La vita è meravigliosa racconta la parabola di George Bailey, personaggio indimenticabile a cui James Stewart, uno degli attori favoriti di Capra, avrebbe legato da allora la propria immagine.

La sua esistenza travagliata nell’America degli anni Venti e Trenta, fra la Grande Depressione e il New Deal dell’epoca di Franklin D. Roosevelt, passando per il periodo della guerra, fino al suo momento di più buia disperazione e all’arrivo provvidenziale di un angelo di nome Clarence, altro personaggio ormai iconico.

E proprio Clarence, nella parte finale della pellicola, aprirà il sipario su una sorta di “realtà alternativa”: cosa sarebbe accaduto se George, intenzionato a togliersi la vita, non fosse mai esistito.

Un classico da rivedere assolutamente, soprattutto in questo periodo.