3-dicembre-1992

Il 3 dicembre 1992, veniva inviato il primo SMS della storia

Era il 3 dicembre 1992 quando una scritta, Merry Christmas, cambiò definitivamente il corso della storia. Già, perché quegli auguri di Natale furono inviati a un telefono attraverso un computer dall’ingegnere Neil Papworth. Era il primo SMS della storia.

Un messaggio di soli quindici caratteri che avrebbe spalancato alla tecnologia le porte del progresso tracciando la strada verso il futuro. Già l’anno successivo Riku Pihkonen riuscì nella fantascientifica impresa di inviare un messaggio avvalendosi di un telefono cellulare, rivoluzionando di fatto il modo di usare il telefono, fino a quel giorno utile solo a telefonare.

Alla fine degli anni Novanta gli SMS si imposero come primo strumento di comunicazione tra gli adolescenti di tutto il mondo. I messaggi corti da centosessanta caratteri avevano soppiantato le tradizionali telefonate.

In pochi anni sarebbe nata una vera e propria rivoluzione sociale e culturale. Gli SMS avrebbe condizionato e cambiato il modo di comportarsi e soprattutto quello di scrivere.

L’evoluzione degli SMS è rappresentata oggi dalle applicazioni di messaggistica istantanea come WhatsApp, che si avvale della connessione internet diventata ormai fondamentale per l’utilizzo dei telefoni cellulari che intanto si sono trasformati in smartphone capaci di tutto, o quasi, rendendo la capacità di chiamare un’opzione accessoria.