4-ottobre-1964

Il 4 ottobre 1964, Aldo Moro inaugura l’Autostrada del Sole

Il 4 ottobre del 1964 veniva inaugurata l’Autostrada del Sole. Il presidente del Consiglio Aldo Moro, a Firenze, apriva ufficialmente l’ultimo tratto dell’A1. Prima della realizzazione dell’Autostrada del Sole, occorrevano due giorni di viaggio per coprire la distanza tra Milano e Napoli, perdendosi tra strade provinciali ed urbane. Ora s’impiegano soltanto otto ore per percorrere i 755 km in cui si distende il tratto autostradale. 
       

In diretta televisiva, il presidente del Consiglio, Aldo Moro inaugura l’A1 Milano – Napoli, più nota come Autostrada del Sole, dopo il completamento dell’ultimo tratto tra Orvieto e Chiusi.      

Tra le autorità presenti alla cerimonia: Fedele Cova, Amministratore Delegato di Autostrade (tra i promotori dell’opera), Giacomo Mancini (Ministro dei Lavori Pubblici), Giorgio Bo (Ministro delle Partecipazioni Statali) e Giuseppe Rinaldi (Direttore Generale dell’ANAS).

Ci sono inoltre giornalisti e cittadini radunati in prossimità degli ingressi dell’autostrada, per testimoniare il grande evento dalle diverse zone interessate. Costati 272 miliardi di lire (pari a circa 140 milioni di euro), i lavori sono stati avviati otto anni prima, con la posa della prima pietra nel maggio del 1956. Due anni e mezzo dopo è stato inaugurato il primo tratto da Milano a Parma.

Il pedaggio entrerà in vigore qualche mese dopo: l’esattore Mario Pasetti ricorderà di aver rilasciato il primo biglietto l’8 dicembre del 1958, a un’automobile modello Fiat 1100.