6-agosto-1997

Il 6 agosto 1997, la Microsoft compra una quota di azioni della Apple Computer

Il 6 agosto 1997, la Microsoft compra una quota di azioni del valore di 150 milioni di dollari della Apple Computer, che si trova in difficoltà finanziarie. Nel 1997, Steve Jobs tornò al comando di Apple e, per trovare subito liquidità economica, convinse Bill Gates a stipulare un accordoMicrosoft avrebbe acquistato azioni per 150 milioni di dollari. Tale accordo prevedeva anche lo scambio delle licenze sui brevetti per 5 anni, il supporto di Office su Mac per 5 anni, Internet Explorer come browser di default sui Mac, e l’utilizzo comune di Java.

Anche se la pace tra Cupertino e Redmond fu accolta con disapprovazione dagli appassionati Mac più fedeli, portò evidenti vantaggi per entrambe le società. Per quanto riguarda l’acquisto da parte di Microsoft di 150 milioni di dollari di azioni Apple, si trattava di un investimento limitato per il budget Microsoft di allora: riversò denaro nelle casse della Mela e, con il capovolgersi delle sorti di Apple, avrebbe potuto generare ingenti profitti non previsti e non calcolati per Bill Gates e soci. 

Microsoft vendette le proprie azioni Apple nel 2003, guadagnando certamente qualcosa rispetto alla quotazione iniziale. Il guadagno sarebbe però risultato stratosferico se Redmond avesse deciso altrimenti conservando le azioni Apple fino ai giorni nostri: venduto oggi quel pacchetto azionario acquistato per 150 milioni di dollari varrebbe la fortuna di oltre 21 miliardi di dollari.