trasferta

La Geko Sant’Antimo riesce a strappare i primi due punti della stagione in trasferta

Finalmente! È proprio il caso di dirlo! La Geko Sant’Antimo riesce a strappare i primi due punti in trasferta della stagione, e lo fa al 6º tentativo, in piena emergenza, sul campo della Viola Reggio Calabria (66-75). Secondo successo consecutivo per la banda di coach Origlio.

Con Battaglia a mezzo servizio e Ochoa in quintetto, la Geko regge il primo tentativo locale di allungare, al 5’ 12-12. Coviello è on fire e nei primi 10’ è già a quota 11 punti. Reggio è lì, alla prima sirena il punteggio è di 24-24. Quando si riparte Sant’Antimo realizza un 0-6 con Hajrovic e Coviello (24-30) e con Battaglia, zoppicante, a sorpresa sul parquet. Duranti e Ingrosso  trascinano i padroni di casa al rientro (30-30 al 14’), per Sant’Antimo si sblocca invece Maggio che firma il nuovo +6 ospite (32-38). All’intervallo il tabellone segna 34-38.

La ripresa è caratterizzata da errori da una parte e dall’altra. Sant’Antimo è lì, presente, e va avanti di 8 (36-44). Un +8 che diventa +11 (38-49) un minuto dopo con una grande tripla del capitano e un buon canestro di Hajrovic. Gli ospiti allargano ancora la forbice, e al 30’ conducono 43-61 con Maggio. 

Coviello e Cena firmano il +21 per i campani. La reazione dei locali è affidata esclusivamente a Gaetano, che segna 7 punti consecutivi per il 51-65 del 34’. E’ un momento chiave, Cantone realizza due liberi di ossigeno puro, la difesa campana combatte e resiste e quando si entra nell’ultimo minuto la Viola è ancora a -10 (63-73).
La trasferta di Reggio finisce 66-75, per una grandissima Geko è una vittoria pesantissima.

Coach Origlio sul match

”La vittoria di tutti, della squadra che tra mille difficoltà ha avuto una reazione importante, giocando una partita di grande concentrazione e restando sul pezzo per 40 minuti nonostante la stanchezza, e all’intero gruppo di lavoro che ha lavorato per arrivare a questo traguardo, penso ai miei assistenti ma anche e soprattutto a Simone Esposito, il nostro fisioterapista, che ha fatto un lavoro incredibile con Pasquale Battaglia per consentirgli di stare in campo questa sera. Non era facile vincere qui, non eravamo nelle migliori condizioni, ma abbiamo affrontato questa partita con la convinzione di doverci e poterci provare. Ora proviamo a recuperare le forze dopo questo enorme sforzo, e da domani penseremo al prossimo incontro con Ruvo. Permettetemi di ringraziare anche Lucio Laganà e la società Lumaka Reggio Calabria che martedì sera ci ha accolto e permesso di allenarci”.

Viola Reggio Calabria – Geko Sant’Antimo 66 a 75 (24-24, 34-38; 43-61).

Viola Reggio Calabria: Balic 11, Ingrosso 10, Klacar 4, Duranti 14, Valente 2; Barrile 2, Fall 4, Gaetano 19, Lazzari. N.e.: Freno e Besozzi.
All.: Bolignano

Geko Sant’Antimo : Cantone 16, Maggio 7, Coviello 21, Cena 9, Ochoa 14; Sabatino 2, Battaglia, Puca, Hajrovic 6. N.e.: Ratkovic.
All.: Origlio.

Arbitri: Berger e Bernassola.