vanoli-cremona

Contro una Vanoli Cremona decimata (out Dimé, McNeace e Poeta, ndr), la GeVi Napoli Basket ottiene quarto successo consecutivo

La GeVi Napoli batte la Vanoli Cremona, e balza al terzo posto in classifica in coabitazione con Trieste, Treviso, Trento e Brindisi. Al PalaBarbuto finisce 91-88, dopo aver condotto per larghi tratti e aver rischiato di perdere nel finale. La formazione azzurra è lucida e conquista due punti d’oro.

È un grandissimo avvio della GeVi che dopo 3’ è già avanti 10-2 con il duo Rich-Lombardi. Cremona resta lì, e al 10’, con Miller, ricuce fino al -2 (23-21). L’inizio del secondo periodo è un film già visto, con Napoli che alza il ritmo e trova il 36-26, poi arriva anche il primo canestro di Lynch, che firma il 40-28 al 15’. La squadra di coach Galbiati è ancora in partita e torna sotto con Pecchia. All’intervallo il tabellone segna 49-45.

L’inizio della ripresa è equilibrato, poi i campani volano sul +11 con Parks e Zerini. Tra la fine del terzo e l’inizio del 4º periodo Cremona piazza un break di 4-17, che capovolge la partita e si porta avanti 69-73 con un super Harris. È un momento difficile, ma la GeVi non molla e impatta con Uglietti. Al 37’ è ancora parità a quota 82. Le giocate di Parks, Rich e la tripla di Velička valgono l’89-82. La Vanoli prova l’insperata rimonta che si ferma sul 91-88 finale.

Le dichiarazioni di Sacripanti

Ho saputo della morte di Jelovac poco prima della gara. Sono stato malissimo, una persona straordinaria ed un grande giocatore. Un dolore immenso. Parlando della partita di questa sera ci tenevo a fare i complimenti a Cremona che ha giocato una partita di grande intelligenza e non hanno mollato mai nonostante fossero decimati, mettendoci in grande difficoltà. Per noi sono due punti d’oro, che arrivano dopo la sosta. Abbiamo attaccato bene, soffrendo in difesa nell’uno contro uno. Nei momenti decisivi abbiamo però difeso bene. Quando il PalaBarbuto diventa una bolgia per noi diventa tutto più facile. Essere sostenuti dal nostro pubblico, come nel finale, è sicuramente decisivo. Ne abbiamo bisogno.

Generazione Vincente Napoli Basket – Vanoli Cremona 91-88 (23-21, 49-45, 67-65).

Generazione Vincente Napoli Basket: Zerini 13, McDuffie 6, Pargo 4, Sinagra ne, Velička 17, Lynch 2, Parks 18, Marini 3, Uglietti 5, Lombardi 6, Rich 17, Grassi ne.
All: P. Sacripanti.

Vanoli Cremona: Agbamu 2, Harris 17, Sanogo 4, McNeace ne, Gallo ne, Pecchia 19, Poeta ne, Spagnolo 8, Zacchigna, Tinkle 16, Cournooh 14, Miller 8.
All: P. Galbiati.

Arbitri: Martolini di Roma, Grigioni di Roma, Vita di Ancona.