i-russi

E’ la prima volta nella storia del cinema

È ormai trascorso più di mezzo secolo da quando i Russi sono arrivati per primi nello spazio, uscendo quindi fuori dall’atmosfera ed osservando il nostro pianeta dall’esterno; di recente è accaduta una cosa simile: è stato registrato un film nello spazio per la prima volta. Nuovamente, dunque, I russi sorprendono tutti.

Un’impresa unica ed epocale

Anche in questo caso ciò è avvenuto per mano dei russi, che sorprendono tutti ancora una volta. La “missione spaziale” è incominciata il 5 ottobre di quest’anno, in Kazakistan. Il progetto ha avuto una durata di 12 giorni, per poi concludersi col ritorno nel paese da cui il team era partito. In tre hanno composto “l’equipaggio” partito per la realizzazione del film unico nel suo genere, l’attrice Yulia Peresild, il regista Klim Šipenko e l’astonauta Oleg Novitski.

Il film, intitolato The Challange, tratta di una chirurga, l’attrice di Pskov, che parte per la ISS così da poter operare un astronauta a bordo. L’idea è certamente particolare, e l’impresa segna la storia del cinema; si era già pensato, in passato, di fare una cosa simile. I russi però ce l’hanno fatta, realizzando qualcosa che ancora non si era visto se non in scene realizzate grazie a vari mezzi tecnologici che facevano apparire i personaggi nello spazio.

Un film senza precedenti

In The Challange i protagonisti sono davvero nello spazio, dove il film è stato girato, recitato e così via. La “missione” può dirsi quindi riuscita; i dettagli noti sul film sono ancora pochi, ma c’è ugualmente da stupirsi per quanto è accaduto. I russi sorprendono tutti nuovamente e compiono per primi un’impresa storica, a cui forse seguiranno altre produzioni cinematografiche simili.

In casi come una puntata della serie Love, death and robot oppure la saga creata da George Lucas abbiamo già visto delle persone nel cosmo, senza però che vi fossero presenti sul serio. La questione rappresenta perciò una svolta, ed avviene in un periodo storico in cui dello spazio si parla molto grazie, ad esempio, ad Elon Musk o Jeff Bezos. Col tempo ci stupiremo probabilmente ancora anche per questo campo, e c’è da aspettarsi l’inimmaginabile.

By Riccardo De Rosa

Sono un appassionato di scrittura e giornalismo, nato a Napoli nel 2000. Studio Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II.