22-aprile-1978

Il 22 aprile 1978 il debutto dei Blues Brothers

Il 22 aprile 1978 il gruppo musicale dei “Blues Brothers” debutta al “Saturday Night Live”. Dietro le quinte dello show, due personaggi, John Belushi e  Dan Aykroyd, in completo nero, occhiali da sole, cappello e adrenalina a mille, stavano per mostrare al pubblico il frutto di due anni di preparazione di quelli che sarebbero diventati due icone culto degli anni 80.

Il resto, è quei quattro minuti di adrenalina pura di Belushi e Aykroyd che ci trascinano sulle note di “Hey Bartender”. Da lì in poi, il successo dei Blues Brothers diventa globale.

Nata come numerosissima band musical, non impiegò molto tempo a transitare dal piccolo schermo televisivo al grande schermo cinematografico, con il film “The Blues Brothers”, che presto diventò un cult.    

Il film, accolto non favorevolmente dalla critica, riuscì comunque a scalare le classifiche e conquistare un posto di rilievo nella storia del cinema, per via del copioso cast dei musicisti e dei cantanti coinvolti e i due interpreti rafforzarono la loro fama nel mondo intero grazie anche al look particolare, abiti neri e occhiali da sole Ray-Ban Wayfarer.  

L’opera, vanta uno strano primato, quello del maggior numero di incidenti d’auto. Nonostante la partenza incerta al botteghino alla fine riuscì a coprire abbondantemente le spese (30 milioni di dollari), incassando 57 milioni negli USA e 58 all’estero.

La casa di produzione in occasione del trentennale della morte di Belushi ha riproposto il film in versione restaurata e in alta definizione cinematografica.

Nel 1998 è anche uscito il sequel “Blues Brother – Il mito continua” sempre diretto da John Landis. Resta uno dei film più amati e conosciuti dal grande pubblico, apprezzato anche dal Vaticano che ne ha evidenziato il carattere cattolico.