26-giugno-1997

Il 26 giugno 1997, esce il primo volume di Harry Potter

Il 26 giugno 1997, esce nel Regno Unito il primo volume di Harry Potter in lingua inglese, scritto da Joanne K. Rowling, Harry Potter e la pietra filosofale.

Harry Potter è una serie di romanzi fantasy, incentrata sulle avventure del giovane mago Harry Potter e dei suoi migliori amici Ron Weasley ed Hermione Granger, studenti della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

La saga consiste in una società parallela che vive celata al resto del mondo reale, quello delle persone comuni, che vengono definite “babbani“.

L’arco narrativo segue principalmente lo scontro tra il protagonista e il mago oscuro Lord Voldemort, desideroso di conquistare il mondo magico e l’immortalità.

Ideata nei primi anni 1990, la serie, pubblicata in sette libri tra il 1997 e il 2007, riscosse un ampio successo commerciale e mediatico. Tradotta in oltre ottanta lingue, Harry Potter resta una delle serie di libri più vendute nella storia dell’editori. Con una vendita complessiva di 500 milioni di copie fino al 2018. 

Associata anche al genere del romanzo di formazione, la saga si concentra nel tratteggiare l’evoluzione psicologica dei personaggi. Ma anche nel presentare e approfondire diversi temi, tra i quali la morte, l’amore, il libero arbitrio, il razzismo, il classismo e il potere politico.

La popolarità della saga ha esercitato un notevole impatto culturale, espressosi inizialmente su internet, nel quale il fandom ha avuto modo di aggregarsi e di confrontarsi su varie piattaforme, quali forum e fansite.

In ambito sportivo si è affermato il quidditch, nuovo sport ispiratosi all’omonimo gioco della saga, mentre in ambito musicale alcuni gruppi hanno dato vita al genere del wizard rock.