Bisceglie

Seconda vittoria consecutiva per la Geko Sant’Antimo, che batte la Cestistica Torrenova 65-71

La Geko Sant’Antimo, batte la Cestistica Torrenova 65-71. Il neo acquisto Buono subito in campo per la Geko, che perde Maggio e Ochoa, con Battaglia in panca per onor di firma. La squadra di coach Origlio parte fortissimo (4-12 al 5’) con un ottimo apporto del giovane Sabbatino. La forbice si allarga al 10’, con il tabellone che segna 8-18. 

Si ricomincia con la tripla di Coviello (8-21), poi un 8-0 locale riapre i giochi (16-21). I due nuovi arrivi Buono ed Anaekwe tengono avanti Sant’Antimo e poi due liberi di Coviello riportano il margine dei viaggianti in doppia cifra al 16’ (19-29). Vantaggio che si allarga sempre più, con il tabellone che al 20’ segna 26-40.

Alla ripresa sale in cattedra Coviello, è sua la tripla che vale il 34-49 al 25’, ma la Fidelia non vuole e non può mollare, e sull’asse Vitale-Zucca rientra fino al -7 (46-53) del 29’. L’ultima parola però è ancora dei campani, con Cena che realizza la bomba del nuovo +10 esterno con 2 secondi da giocare nel 3’ quarto. C’è però da soffrire, i siciliani non sono nuovi a grandi rimonte e si rifanno sotto già al 34’ con Perin (51-58),

Cantone ci mette una tripla pesantissima, poi ne infila un’altra Coviello ma a 3’23 Torrenova è a -3 (61-64) e la partita è completamente riaperta. Sant’Antimo però ha un’anima guerriera, Renato Buono a 90” dalla fine piazza la bomba del 63-67 ed è il colpo decisivo.  Per Sant’Antimo è la 5^ vittoria nelle ultime 6 partite, la seconda fuori casa, e consente a Cantone e compagni di chiudere il girone d’andata con un bilancio (9-6) importante.

Ii dopogara di Paolo Maggio e Emanuele Fiore 

Per la quinta vittoria nelle ultime sei giornata coach Agostino Origlio lascia il microfono ai suoi preziosi assistenti: “Questo gruppo ha dato l’ennesima dimostrazione di compattezza reagendo nel miglior modo possibile alle difficoltà, dice Paolo Maggio, e questo sia prima della gara, a fronte delle assenze, sia durante, nei momenti più difficili. Bravissimi i senior, che hanno gestito ogni situazione con grande tranquillità, e bravissimi i più giovani, i nostri scugnizzi, che ancora una volta hanno giocato minuti importante lasciando il segno”. 

Si passa poi a parlare degli ultimi arrivati, Renato Buono e Simon Anaekwe. “Il loro è stato un esordio positivo, hanno subito dato un contributo importante in termini di energia e di voglia, dice Emanuele Fiore, confermandoci una grande disponibilità a mettersi a disposizione del gruppo. Bravi loro ad inserirsi in così poco tempo, brava la squadra a metterli nelle condizioni di farlo. Ovviamente c’è tanto da lavorare, inevitabilmente, ma i primi segnali sono sicuramenti più che positivi”.

FIDELIA TORRENOVA – GEKO SANT’ANTIMO 65 a 71 (8-18, 26-40; 46-56).

FIDELIA TORRENOVA : Vitale 10, Zanetti 5, Tinsley 2, Malkic 4, Zucca 25; Galipò 3, Bianco, Perin 14, Nuhanovic 2. N.e.: Saccone e Bolletta.
All.: Bartocci.

GEKO SANT’ANTIMO : Cantone 9, Buono 9, Sabatino 5, Coviello 17, Cena 20; Puca 5, Aenekwe 6, Ratkovic. N.E.: Battaglia, Ochoa.
All.: Origlio.

ARBITRI: Di Luzio e De Ascentiis.