8-aprile-1990

L’8 aprile 1990, esce la prima puntata di “Twin Peaks”

L’8 aprile 1990 la rete televisiva americana ABC mandò in onda la prima puntata di Twin Peaks. Fu una rivoluzione: è ragionevole dire che nella storia del piccolo schermo esiste un prima e un dopo Twin Peaks. 

Sono molti i modi in cui si potrebbe raccontare lo show di David Lynch e Mark Frost, scandagliando le ragioni di un’influenza rintracciabile ancora oggi nella produzione televisiva più avanzata. I quattro episodi che, si può dire quasi senza esagerare, cambiarono la storia della televisione.

Era il 1990: la TV era ancora “the idiot box”, la scatola stupida. Gli autori seri, così come gli attori seri, lavoravano solo per il cinema. Il piccolo schermo era popolato di soap opera interminabili, melodrammi, telefilm d’azione o d’avventura, sit-comedy, e un’infinità di polizieschi con i loro cliché altamente codificati.

In altre parole, puro intrattenimento, relax senza troppi pensieri. In questo panorama arrivò David Lynch, che aveva debuttato al cinema con un film impossibile, Eraserhead (1977), divenuto in breve tempo oggetto di devozione. Durante gli anni ‘80 era riuscito a conquistare prima il pubblico, con Elephant Man (1980), e quindi la critica, con Blue Velvet (1986). Insomma, un autore vero, portatore di una poetica particolarissima e tutt’altro che commerciale.

Assieme a Mark Frost, che si era fatto le ossa in tv con un poliziesco innovativo come Hill Street Blues (1982-1985), convinse la rete ABC a produrre una miniserie investigativa, incentrata sull’indagine dell’agente dell’FBI Dale Cooper (Kyle MacLachlan) attorno all’omicidio della giovane bellezza locale Laura Palmer (Sheryl Lee), nella cittadina immaginaria di Twin Peaks. 

Fu uno shock globale, dagli Stati Uniti al Giappone fino a casa nostra. E una profonda rivoluzione. Per una serie di ragioni. Una fu chiara fin dall’inizio: l’innovazione visiva e stilistica, che forzava gli spazi angusti del piccolo schermo avvicinandolo a un’esperienza più cinematografica. Altre emersero col procedere delle puntate. 

L’ibridazione dei generi, oggi frequentissima, non era cosa a cui si fosse allora abituati. Twin Peaks ne mescola diversi: il drama, il thriller, l’investigativo. Ma anche il comico. L’horror sovrannaturale. Il melodramma.