Madonna-di-Fatima

La Chiesa solennizza in questo giorno la festa della Madonna di Fatima

Oggi, 13 maggio, ricorrono le apparizioni della Madonna a Fatima, avvenute in Portogallo nel 1917. Le apparizioni, diventate subito un culto per tutti i credenti e i pellegrini che si recarono nella zona, iniziarono proprio il 13 maggio.

La Madonna di Fatima apparve a tre pastorelli, Lucia, Francesco e Giacinta, per sei volte. Lasciò loro un messaggio per tutta l’umanità, centrato soprattutto sulla penitenza e sulla devozione al suo Cuore Immacolato.

Il culto però, fu autorizzato soltanto nel 1930, e oggi sul luogo delle apparizioni c’è un santuario, dove sono venerate le spoglie dei tre veggenti.

La Madonna chiese ai ragazzi di tornare in quel luogo ogni tredici del mese da maggio a ottobre. Durante le apparizioni lasciava messaggi rivolti al mondo, in cui invitava alla misericordia e alla devozione.

La Madonna rivelò ai pastorelli tre segreti da rendere noti al momento opportuno. Due riguardavano i ragazzi stessi, due dei quali, Francesco e Giacinta, morirono giovani. Il terzo segreto, fu messo per iscritto da suor Lucia nel 1944 e venne reso pubblico nel 2000 per volontà di Giovanni Paolo II.

Nel segreto riportato da Suor Lucia, si diceva che la Madonna mostrò ai ragazzi l’orrore dell’inferno per indicare il pericolo che incombeva sugli uomini. L’unico modo per sfuggirvi era invitare il mondo alla devozione per evitare persecuzioni e la morte di vescovi, fedeli e del Papa.