San-Pantaleone

La Chiesa solennizza in questo giorno la festa di San Pantaleone

San Pantaleone nacque nella città di Nicomedia, da una famiglia molto importante e conosciuta. La sua famiglia d’origine era un fulgido esempio di tolleranza, visto che il padre era pagano e la madre di fede cristiana. Il santo crebbe secondo la fede della madre, per poi allontanarsene, nel momento in cui decise che la sua strada sarebbe stata quella della medicina.

La strada da lui scelta fu quella giusta. Ben presto le sue capacità come medico lo resero noto in ogni parte dell’impero romano. La sua bravura arrivò fino all’orecchio di Galerio, uno dei due Cesari. Galerio fu così colpito dalle sue capacità, da volerlo come proprio medico di fiducia. Nello stesso periodo San Pantaleone  si cominciò a riavvicinare alla religione cristiana.

Poco dopo la sua scelta di tornare definitivamente nell’alveo della fede cristiana, dovette fare i conti con un grave lutto. Suo padre morì lasciandogli in eredità una situazione economica decisamente florida.

E fu proprio la sua fede cristiana a divenire il motivo della sua fine. Alcuni colleghi scoprirono infatti questo particolare della sua vita, e fecero in modo di farlo arrivare all’orecchio di Diocleziano.

Galerio tentò di salvare la vita a colui che era non più solo il suo medico personale, ma anche un amico. Provò in tutti i modi a fargli rinnegare in pubblico la fede cristiana, ma non vi riuscì.

Anzi, San Pantaleone  arrivò a dichiarare la propria fede anche davanti a Diocleziano, rifiutandosi esplicitamente di rinnegare ciò in cui credeva. La reazione dell’imperatore fu rabbiosa e ordinò di arderlo vivo.

La sentenza venne eseguita, ma incredibilmente le fiamme si spensero quando vennero a contatto con la pelle di San Pantaleone . Diocleziano ordinò di eseguire la condanna a morte in svariati altri modi, ma non vi fu modo di portarla a termine per fenomeni inspiegabili.

Tutti coloro che erano stati chiamati ad eseguire la sentenza di morte rimasero sconvolti da questi eventi inspiegabili. Arrivarono a convertirsi al Cristianesimo, chiedendo di essere perdonati per quanto avevano fatto.

San Pantaleone  li perdonò tutti e alla fine scelse la strada del martirio, venendo ucciso attraverso la decapitazione.