santa-elvira

La Chiesa solennizza in questo giorno la festa di Santa Elvira

Ben poco si sa della vita di Santa Elvira, quello che sappiamo su di lei è scritto in un libro antico della Chiesa cattolica chiamato “Acta Sanctorum“, che significa “Atti dei Santi“.
Santa Elvira è un venerata nella chiesa di San Pedro de les Puelles a Barcellona, ​​Spagna, anche se la sua storia non è nota e perché il sangue dei martiri non passa mai invano.

Dio riconosce sempre chi ha dato la vita per la testimonianza di fede in Gesù Cristo e la loro memoria sarà eterna perché avranno lavato le loro vesti del sangue dell’Agnello.
Quel poco che si sa sulla Santa, è scritto anche sul retro della di una stampa diffusa a Barcellona. Il testo recita: “di Santa Elvira, che non si conosce il paese o le circostanze del suo martirio, fu vittima del paganesimo è fu sacrificata nella Germania austriaca“.     

L’immagine della Santa rivela un po’ della sua storia

Attraverso i suoi simboli sappiamo qualcosa su di lei. La corona simboleggia la verginità. Quindi possiamo dedurre che la Santa morì vergine. La veste bianca sul corpo è purezza di cuore. La tunica rossa sotto il mantello simboleggia il martirio. Il palmo della sua mano destra simboleggia la vittoria dei santi che hanno dato la vita per Cristo. La spada nella mano sinistra simboleggia la Parola di Dio.

Questo simbolo ci fa capire che Santa Elvira predicò la Parola con la forza e la potenza e, probabilmente, quindi, sono stati martirizzati. La “X” a forma di croce, detta anche “Croce di Sant’Andrea”, significa Elvira probabilmente fu crocifissa per dare la sua anima a Dio. E il braciere ai piedi di Santa Elvira indica che subì il tormento del fuoco prima di morire.