Santa-Eulalia

La Chiesa solennizza in questo giorno la festa di Santa Eulalia

Santa Eulalia, giovanissima martire spagnola, vissuta probabilmente intorno al II secolo. Subì il martirio a tredici anni sotto Diocleziano, venerata come santa e patrona di Barcellona. A tutt’oggi vi sono delle discussioni in merito alla possibilità che si tratti della stessa santa conosciuta come Eulalia di Mérida, la cui storia è simile

Santa Eulalia nei mosaici di Sant’Apollinare Nuovo di Ravenna viene raffigurata tra altre due martiri adolescenti, Agnese e Cecilia.

Secondo la descrizione del poeta Prudenzio, Eulalia di Barcellona è una giovane donna, forte e loquace, che sommerge il prefetto Daziano di rimproveri per la persecuzione che ha avviato. Si viene così a conoscere la sua appartenenza alla fede cristiana. Il magistrato si muove a compassione e per risparmiare la ragazza dalla condanna a morte fa un inutile tentativo di convincerla alla idolatria.

Poi cerca di piegarne la insospettata fermezza con la tortura. La vita terrena di Eulalia si consuma sul rogo, come vittima sacrificale. Il suo corpo fu sepolto a Santa Maria de Les Arenes, poi fu nascosto durante la conquista araba della Spagna nel 713 e ritrovato solo nel 878.

Nel 1339 il suo corpo fu collocato in un sarcofago d’alabastro nella cripta della nuova Cattedrale di Barcellona, città di cui, è la Santa Patrona.