Geko Sant'Antimo

La Geko Sant’Antimo batte la Pavimaro Molfetta 81-62

Torna alla vittoria la Geko Sant’Antimo, che dopo la sconfitta sulla sirena a Cassino ritrova i due punti grazie all’81-62 rifilato alla Pavimaro Molfetta. Partita sempre in controllo per i padroni di casa, bravi a gestire il vantaggio con 4 giocatori in doppia cifra. Assenza importante per la squadra pugliese che ha dovuto fare a meno di Kekovic, in panchina per onor di firma.

Pronti, via e Maggio apre le danze con una tripla, realizza anche Cena e al 2’ è già 5-0 Geko. È l’ex Bini dalla lunetta a sbloccare la Pavimaro, che sorpassa al 4’ (5-6) con Infante e Villa. Maggio va a segno ancora da 3 e Sant’Antimo concretizza un break di 9-0 con anche i punti del solito Cena e Coviello. Geko che conduce 14-8 al 7’ che diventa 19-9 al 9’. Al 10’ è 22-11 PSA. 

I padroni di casa allargano la forbice sul 25-11. Qui i pugliesi piazzano un break di  4-0 con Villa che costringe coach Origlio a chiamare timeout. Si riparte e il recupero ospite continua con Bini e di nuovo il 7 che scrive 25-20 al 14’. Capitan Cantone e Battaglia interrompono l’emorragia negativa con 6 punti che sono ossigeno puro per i campani, che al 15’ sono avanti 31-20. Sant’Antimo gestisce il vantaggio, Molfetta prova a rientrare: al 20’ è 41-30 PSA.

Si ricomincia con un basket confusionario, la Geko ritrova il +13 (45-32) con Coviello ma si segna pochissimo. Al 25’ il punteggio è sempre uguale, con il gioco che viene fermato da coach Origlio. Maggio sblocca la situazione offensiva, poi Ochoa mette dentro 5 punti consecutivi che valgono il 54-34 e coach Gesmundo che decide di fermare tutto e parlarci sù. Gli ospiti provano a riavvicinarsi sul -13 (57-44) con la bomba di Bini, poi Battaglia realizza una tripla da metà campo sulla sirena . Al 30’ è 60-44.

Con un finale quasi scritto, la PSA prova a chiudere le ostilità con i 3 punti di Cena, ma Bini è l’ultimo ad alzare bandiera bianca. Padroni di casa che però al 35’ toccano il 68-49. Infante e Scali non ci stanno e Molfetta è lì, a -13, con Origlio che ferma i giochi. Maggio e Battaglia mettono dentro cinque punti fondamentali che chiudono virtualmente i giochi . Nel finale in campo i giovanissimi Ratkovic e Puca. Finisce 81-62

Geko Sant’Antimo – Pavimaro Molfetta 82-61 (22-11, 19-19, 19-14, 21-18).

Geko Sant’Antimo: Cena 20, Battaglia 10, Sperduto 3, Cantone 3, Maggio 21, Ochoa 16, Coviello 8, Hajrovic, Puca, Ratkovic, Frattoni ne.
All. Origlio.

Pavimaro Molfetta: Bini 24, Epifani 1, Mezzina, Villa 12, Kodra, Caniglia, Infante 16, Tassone 1, Mentonelli, Scali 8, Kekovic ne.
All. Gesmundo.