Armando-Verazzo

La Geko Sant’Antimo ha annunciato l’arrivo di Armando Verazzo, guardia-ala classe 2002 di 196 cm che arriva in prestito dalla Pallacanestro Mantovana

Casertano di nascita, Armando Verazzo è cresciuto cestisticamente nel florido vivaio di Maddaloni con cui appena 14enne ha conquistato una Finale Nazionale dopo aver vinto il campionato regionale Elite. Dal 2016 al 2018 ha giocato i campionati d’Eccellenza meritandosi anche alcune convocazioni in nazionale giovanile, quindi ha esordito 16enne in C Gold, campionato in cui nel 2019-2020 ha prodotto 20 punti di media. L’anno scorso il passaggio in B, dove con Formia ha giocato 19 minuti di media realizzando 7.7 punti (un high di 19 nella vittoria sulla Luiss Roma) e tirando giù 5.8 rimbalzi a partita, quindi l’ulteriore salto in A2 con gli Stings di Mantova che lo hanno blindato con un biennale con opzione sul terzo anno.

A Sant’Antimo Armando ritrova il fratello minore Roberto, che gioca in doppio tesseramento con il Sorriso Azzurro in C Gold e nel campionato U19 Eccellenza.Armando Verazzo ha svolto i test atletici al PSA Lab questa mattina e in giornata svolgerà il primo allenamento con la squadra.

Le parole del neo acquisto Armando Verazzo

“Sono davvero carico e motivatissimo per questa nuova esperienza. Conosco e apprezzo il modo di lavorare di questa società e la bravura di coach Origlio, mi metterò a disposizione loro e del gruppo per questo finale di stagione con la voglia di far bene e la consapevolezza di poter apprendere tanto dai giocatori di esperienza con cui farò squadra”.

Le dichiarazioni del GM Vittorio Di Donato

“L’arrivo di Armando per questo finale di stagione rappresenta un’opportunità di crescita sia per noi che per lui, e conferma l’attenzione che questa società ha verso i giovani. E’ un ragazzo che già l’anno scorso ha avuto un buon impatto sia fisico che tecnico sulla categoria, a Mantova hanno creduto e credono in lui ma in questa fase della stagione gli spazi si erano inevitabilmente ridotti e Armando ha iniziato a guardarsi attorno per trovare una soluzione diversa. So che c’erano tantissime squadre di B interessate a lui e devo ringraziare sia il ragazzo che il suo procuratore Andrea Capasso per aver scelto Sant’Antimo per continuare il suo percorso di crescita in questi mesi”.