Bisceglie-Geko-Sant’Antimo

La Geko Sant’Antimo cede a Bisceglie

Senza Quarisa, trattenuto a Sant’Antimo da un attacco febbrile, e con Maggio debilitato da una settimana difficile, la Geko cede a Bisceglie dopo aver dominato il primo quarto (24-8 all’11’) e rincorso nella ripresa. Per coach Gandini 4 in doppia cifra con Mennella top scorer a quota 19.

La Partita

C’è Simon Obinna Anaekwe in quintetto per coach Gandini, tocca a lui presidiare l’area e duellare con il veterano Dip vista l’assenza di Quarisa. Il pivot di origine nigeriana impatta la gara con una poderosa stoppata, ma il vero protagonista dell’ottimo avvio Geko è Marco Mennella, autore di 11 dei primi 14 punti degli ospiti che aprono la contesa con un 7-0 e al 6’ sono avanti 2-14.

Bisceglie prova a rispondere con l’ex Bini, ma la difesa impostata dai viaggianti tiene e così al primo intervallo il tabellone dice 8-21, con Sant’Antimo avanti di 13. Che diventano 16 sul primo attacco del secondo parziale grazie alla tripla di capitan Cantone. Qui però i Lions hanno una reazione veemente e in poco meno di 3’ minuti fanno 16-2 con Dron e Borsato riportandosi a -2, sul 24-26 del 14’.

Montanari scuote i suoi con una penetrazione vincente ma il pareggio è nell’aria e lo firma (30-30) ancora Borsato al 15’ con un siluro da 8 metri. La Geko non deve disurnirsi, ma soprattutto deve tornare a giocarsela sotto i tabelloni dove i padroni di casa nel secondo quarto hanno trovato rimbalzi, secondi tiri e fiducia, ma nell’ultimo minuto arrivano 2 errori dalla lunetta di Sgobba, una stoppata di Anaekwe fischiata come interferenza dalla coppia arbitrale e un tecnico per proteste.

Cantone e compagni comunque non mollano, ci sono, e all’intervallo è 34-33, tutta da giocare. Certo bisogna stringere i denti perché alla ripresa Bisceglie cerca e trova profondità per speculare sulla complessa situazione lunghi della Geko (Quarisa out, Anaekwe con 3 falli a carico). Ci pensano prima Scali e poi Mennella a tenere Sant’Antimo a contatto (46-45 al 26’).

Qui però i padroni di casa danno un altro scossone alla partita e con un 7-0 chiuso da Chiti provano la fuga. La tripla del capitano tiene viva una Geko che dalla linea dei liberi continua a sbagliare troppo (2/9 il parziale), ed è poi Mennella con 3” da giocare nel terzo periodo a piazzare il canestro del 55-51.

C’è da lottare fino alla fine, Gandini chiede un guizzo a Maggio, debilitato dai postumi dell’influenza che lo ha tenuto fermo 4 giorni, ma intanto i Lions strappano di nuovo e con 5 punti consecutivi di Dri volano a +11 (69-58) al 36’. Gli ospiti ci provano, ci sono coraggio e determinazione ma sembra mancare l’energia e così Vavoli sembra chiuderla al 38’ (75-60).

E invece Sant’Antimo non si arrende mai, rientra fino al -4 (76-72) a 20” dalla fine e capitola solo al 40’ (ha ancora la forza per rifarsi sotto e con Scali ma l’ultimo sussulto santantimese vale il -5 a 55” e addirittura il -3 (78-75) a 9” con una tripla di Cannavina. La chiude Borsato dalla lunetta, finisce 79-75.

Lions Basket Bisceglie – Geko Sant’Antimo: 79 a 75 (8-21, 34-33; 55-51).

Lions Basket Bisceglie: Dron 14, Dri 13, Chiti 7, Bini 5, Dip 12; Borsato 12, Verazzo 2, Vavoli 13, Pieri 1. N.e.: Mastrodonato e Provaroni. All.: Nunzi.

Geko Sant’Antimo: Maggio 2, Mennella 19, Scali 16, Sgobba 13, Anaekwe 1; Cantone 14, Montanari 7, Cannavina 3. N.e.: Coralic e Sabatino.
All.: Gandini.

Arbitri: Guarino e Giambuzzi.