geko-monopoli

Torna al successo la Geko Sant’Antimo, che espugna il campo di Monopoli

La Geko Sant’Antimo passa a Monopoli con una prodezza sulla sirena di Marco Mennella e porta a casa due punti fondamentali alla vigilia di un tour de force che la vedrà giocare le prossime 3 partite in 7 giorni. Con Maggio out, 4 in doppia cifra per Gandini, compreso un Gloria da 10 punti 13 rimbalzi.

La Partita

Con Roby Maggio rimasto a casa per recuperare un infortunio alla spalla, e capitan Cantone ancora alle prese con gli strascichi dei problemi alla schiena che lo avevano escluso dal derby di Caserta, coach Gandini lascia a Montanari le chiavi del suo quintetto e il giovane playmaker lo ripaga sin dalla palla a due.

Partono bene lui e la sua Geko che dopo 5’ è già avanti di 9 (4-13) e che poi allunga ancora sfruttando l’ottimo impatto dell’esordiente Gloria, che segna 6 punti di fila per il 7-20 dell’8’. Monopoli prova a reagire a cavallo del primo intervallo e con i primi canestri di Ballabio rientra a -5 al 14’ (28-33), ma Sant’Antimo risponde con carattere, controlla i tabelloni e prima della pausa lunga vola a +12 (30-42) con un’azione da 3 punti di Montanari.

Quando si riprende, la White Wise fa subito 5-0 per chiarire che la partita è ancora tutta da giocare, Sgobba risponde con una tripla importante ma i pugliesi sono carichi e al 24’ Gandini è costretto al time out sul 39-45. La risposta ospite arriva subito, e Sgobba, Gloria e Mennella riportano il margine esterno in doppia cifra (40-51 al 27’).

Qui però i campani si fermano, perdono banalmente un paio di possessi e Monopoli torna sotto con le triple di Cusenza e Moretti, che valgono il 49-51 del 29’.La Geko vacilla, sul ribaltamento di fronte arriva ancora un fallo in attacco e così al 30’ a dividere le due squadre c’è un solo punticino, frutto di un terzo parziale da 20-9 con i viaggianti a secco negli ultimi 3 minuti.

Il sorpasso pugliese arriva sul primo attacco del 4’ periodo, poi finalmente Quarisa sblocca i suoi in semi gancio (53-53) ma ormai è un’altra partita: al 34’ due triple di Bastone e Ingrosso portano i locali sul +4 (61-57), Mennella risponde con un’azione da 3 punti fondamentale e poi è Sgobba a ribaltare nuovamente il risultato (61-62) con poco più di 4 minuti da giocare.

A 2’ è ancora parità a quota 65, la sblocca Mennella con una conclusione da 6 metri, poi la White Wise perde palle sull’asse Ballabio-Ragusa ma Sant’Antimo non riesce ad approfittarne e così tocca tornare a difendere il +2 (65-67).

Negli ultimi 50” succede veramente di tutto, Monopoli commette infrazione di 24”, la Geko sbaglia tutto sulla rimessa successiva e così a 7” Ballabio può impattare a quota 67. Time out, quando si riparte Cantone si prende il tiro della vittoria, lo sbaglia, ma a rimbalzo arriva Mennella che infila un tap in pesantissimo.

Il dopogara di coach Gandini

“Nel primo tempo abbiamo fatto la partita che volevamo, attaccando bene sia contro la zona che contro la uomo, e siamo stati bravi in difesa a limitare i loro tiratori. Poi quando abbiamo iniziato a sbagliare qualche tiro ci siamo disuniti anche in difesa, è un errore che facciamo spesso e che anche stasera poteva costarci carissimo. Dobbiamo essere più cinici quando riusciamo a conquistare vantaggi importanti. Molto buono l’esordio di Mirko Gloria che ci ha dato profondità, è un’arma in più che abbiamo e dobbiamo ora lavorare per usarla al meglio visto che è stato con noi solo una settimana”.

WHITE WISE MONOPOLI – GEKO SANT’ANTIMO: 67 a 69(15-23, 30-42; 50-51).

White Wise Monopoli: Ballabio 13, Ingrosso 9, Bastone 11, Da Rin 2, Ragusa 4; Tartamella 6, Moretti 10, Annese 2, Cusenza 10. N.e.: Bellantuono, Diomede.
All.: Salvemini.
Geko Sant’Antimo: Montanari 10, Mennella 20, Scali 3, Sgobba 17, Quarisa 4; Cantone 2, Cannavina 3, Gloria 10. N.e.: Sabatino e Coralic.
All.: Gandini.
Arbitri: Bianchi e Moratti.