varese

Nono ko nelle ultime dieci partite per la GeVi Napoli che cade tra le mura amiche del PalaBarbuto, contro l’Openjobmetis Varese 74-82. Una sconfitta che costa la panchina a Coach Sacripanti

Avvio equilibrato (8-8 al 4′), poi la GeVi mette il naso avanti (14-10). Varese è viva e lo dimostra con il break che la riporta avanti (16-18). Al 10′ è 22-25.
Si riparte con la formazione ospite che scappa con un parzialone di 2-14 (27-41) con Woldetensae. Al 20′ è 35-49.

Ad inizio ripresa i partenopei tornano a -3. Varese non si scompone e torna a +10 al 30′ (53-63)
Nell’ultimo quarto l’Openjobmetis riprende saldamente in mano le redini del crocevia salvezza e al 33′ raggiunge il massimo vantaggio (56-72) grazie al canestro da sotto di Sorokas. Il trio Rich-McDuffie-Parks ci prova (72-78 al 38′), ma è troppo tardi. Finisce 74-82.

Così il Presidente della GeVi Napoli nel post partita

Purtroppo da questa sera Sacripanti non è più il nostro allenatore. Ringraziamo Pino per aver dato un contributo importante a riportare Napoli in Serie A, è stata una scelta dolorosa ma serviva assolutamente una scossa. Non posso cambiare i 10 giocatori, a pagare in questo caso è l’allenatore. Ringrazio il pubblico per esserci stato vicino anche questa sera, nonostante la pessima prestazione. Dobbiamo tornare ad essere la squadra che aveva fatto bene nella prima parte di stagione per raggiungere la salvezza. Ora i giocatori sono inchiodati davanti alle loro responsabilità, non ci sono più alibi“.

Generazione Vincente Napoli Basket – Openjobmetis Varese 74-82 (22-25, 35-49, 53-63).

Generazione Vincente Napoli Basket: Zerini, McDuffie 15, Vitali 3, Velička 8, Parks 18, Marini ne, Uglietti 4, Lombardi 3, Rich 21, Totè 2.
All: P. Sacripanti.

Openjobmetis Varese: Beane 6, Woldetensae 19, Sorokas 9, De Nicolao 14, Vene 4, Reyes 10, Librizzi 2, Virginio ne, Ferrero ne, Caruso 7, Keene 11, Cane ne.
All: J. Roijakkers.

Arbitri: Martolini di Roma, Giovannetti di Terni, Di Francesco di Teramo.