Geko-Sant'Antimo

La Partenope Sant’Antimo ha ufficializzato la conferma del capitano, Carlo Cantone, anche per la stagione 2021-22

Carlo Cantone è cresciuto nel settore giovanile di Sant’Antimo dove ha debuttato giovanissimo in prima squadra.
Con l’Igea ha giocato in B nella stagione 2005-2006, nei playout 18.5  punti in 31’, e nella 2006-2007, 10.67 punti in 31.67’.

Con la casacca della sua città ha disputato anche la LegaDue nell’annata 2011-2012 con 23.14’ di media sul parquet. Visto a Caserta e a Scafati. In gialloblù ha giocato in A1 nella stagione 2007-08 Veterano di questa categoria. Nelle ultime stagioni ha ottenuto due promozioni in A2 e 4 finali.

Quest’anno ha ottenuto la qualificazione ai playoff della sua PSA, grazie ai 7.1 punti, 3.4 rimbalzi e 2.6 assist di media.

Le dichiarazioni di Carlo Cantone 

Sono molto contento della fiducia che la società ha riposto in me. Vedo un club ambizioso che vuole crescere e migliorarsi e un allenatore che come me crede nel lavoro settimanale e con cui mi sono trovato molto bene. Sembra strano dirlo alla mia età, ma questi sono presupposti fondamentali per me, stimoli incredibili, perché a 36 anni io ho ancora tanta voglia di sentirmi coinvolto in un progetto, di crescere e migliorare. Poi ovviamente c’è la componente emozionale, potrò finalmente riabbracciare i tifosi e gli appassionati di Sant’Antimo al palazzetto. Non vedo davvero l’ora!

Le dichiarazioni di coach Agostino Origlio 

Dal mio arrivo a Sant’Antimo ho stabilito con Carlo un rapporto importante, un feeling prezioso tra allenatore e playmaker. Con lui confermiamo un giocatore importante sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista emotivo, per il legame che ha con la città. Carlo ha grande esperienza in questa categoria e soprattutto porta questa maglia tatuata sulla pelle. La partecipazione, la voglia di far parte di questo progetto e di giocare per questa squadra saranno presupposti fondamentali nella formazione del nuovo roster”.

Le dichiarazioni del GM Vittorio Di Donato 

Il rinnovo di Carlo è un punto di partenza importante e conferma le ambizioni della nostra società. La sua esperienza rappresenterà sicuramente un valore aggiunto per la squadra e la sua presenza sarà preziosa anche per riaccendere la passione del pubblico santantimese che lo ha sempre considerato come un figliol prodigo. Quest’anno per le varie contingenze non si sono potuti riabbracciare al palazzo, speriamo possano farlo presto”.

Foto di Teambomber-Ferdinando Sodano