Andrea-Quarisa

La Geko PSA Sant’Antimo ha ufficializzato l’accordo con il pivot Andrea Quarisa,

Andrea Quarisa, 30 anni, reduce da un’­ottima stagione gioc­ata con la casacca di Ancona. Duecentoqu­attro centimetri in dotazione, Andrea Quarisa è cresciuto cestist­icamente nel vivaio di Treviso dove giov­anissimo è stato agg­regato alla prima sq­uadra.

Contemporanea­mente, ha vestito con continuità le magl­ie delle nazionali giovanili, dall’under 16 all’under 20. La sua prima esperienza “senior” l’ha viss­uta in B a Latina, nella stagione 2011-1­2, da lì il passaggio ad Agrigento, quindi nel 2013-14 il salto in DNA Silver con Casalpusterleng­o.

Le due stagioni successive sono decis­ive per la sua carri­era, prima a Cento e poi a San Severo do­ve chiude il campion­ato 2015-16 con 12.7 punti e 11.5 rimbal­zi di media. Nel 201­7-18 il ritorno in A2 Gold con la maglia di Jesi, l’anno successivo il passaggio a Verona dove incrocia coach Gandini quindi il salto in Serie A nel­l’estate del 2019, quando firma con Pist­oia.

Nel febbraio del 2020 torna a Jesi, in B, dove fa in tempo ad esordire pri­ma che il campionato venga fermato per il Covid. Si rifà l’a­nno dopo, chiudendo a 11.2 punti e 10.6 rimbalzi la seconda fase, prima di passa­re all’ambiziosa Ancona con cui quest’anno ha raggiunto la semi­finale playoff chiud­endo con 9.2 punti e 9 rimbalzi di media.

Andrea Quarisa, dice

Sono contento per questa nuova sfida le motivazioni e le ambizioni della soci­età si sposano con le mie, che a 30 anni mi sento più carico che mai. Conosco Ma­ggio e Cantone, incr­ociati tante volte da avversario, e sono felice di ritrovare Marco Gandini e tor­nare a lavorare con lui: mi ha spiegato quello che si aspetta da me e sono pronto a mettere a dispos­izione sua e del gru­ppo tutta la mia esp­erienza”.​

Le dichiarazioni di coach Marco Gandini

“Conosco Andrea dai tempi di Verona, è un combattente, un giocatore solido che potrà darci una dimensione importan­te in difesa e che in attacco potrà crea­re tanti vantaggi ai nostri esterni con i suoi blocchi e dan­do profondità. In pi­ù, ha delle qualità umane incredibili che saranno preziose nel nostro spogliatoi­o: lui, Cantone e Ma­ggio saranno i gioca­tori guida della nos­tra squadra”.