San-Daniele-di-Bangor

La Chiesa solennizza in questo giorno la festa di San Daniele di Bangor

San Daniele di Bangor era figlio di un Re e discendente di Coel Godeborg. Secondo la legenda “novem lectionum de San Daniele”, episcopo Bangorensi, viene ricordato come il fondatore del Monastero di Bangor Fawr.

Secondo una fonte, fondò due Monasteri omonimi: oltre a Bangor Fawr, su terre donate da Re Maelgwn di Gwynedd anche a Bangor-Is-y-Coed (upon Dee), fondazione patrocinata da suo zio, Re Brochfael Yagythrog, qui poté divenire Abate il suo vecchio padre, che secondo Beda era il più famoso Monastero della Chiesa britannica.   

Discepolo di San Cadoc a Llancanfarn, da questi ricevette il compito di fondare il Monastero, divenendo il primo Vescovo della zona (Bangor Fawr, oggi Gwynedd).

Consacrato Vescovo da San Dubricio, fu inviato in Gallia a contrastare il pelagianesimo. Nel 545 prese parte con San Davide e San Dyfrig ad un Sinodo (Llandewi Brefi) in cui presero varie decisioni in materia penitenziale.

Compì molti miracoli a testimonianza della sua santità e fondò altre chiese: a Llandeiniol, Dyfed; a Llanfor e Llanuwchllyn presso Llyn Tegid (Lac Bala).

Morì l’11 settembre  584 e fu sepolto a Ynya Ynlli (Bardsey Island), ebbe un culto molto diffuso nel Galles del Nord, dove gli furono dedicate molte chiese e qualcuna anche nel Sud.