Materdei

Si parte dalla stazione Materdei, d’intesa con l’Accademia di Belle Arti

Riparte oggi dalla stazione Materdei l’attività di restauro e manutenzione straordinaria a cura di Anm e Accademia di Belle Arti di Napoli. Il primo intervento sarà eseguito sulle opere “Colonna persa” di Ettore Spalletti e “Splotch, Non geometric form #8” di Sol LeWitt.
I restauri sono parte dell’articolato programma tecnico-scientifico nell’ambito della nuova convenzione triennale finalizzata alla conservazione e valorizzazione del patrimonio d’arte delle stazioni della Linea 1.

Si prevedono la progettazione degli interventi di restauro, piani di manutenzione programmata e l’esperienza consolidata dei cantieri-scuola che coniuga la tutela del patrimonio artistico contemporaneo e la formazione dei giovani allievi dell’Accademia.

L’attività di restauro delle opere della stazione Materdei, viene eseguita in stretta collaborazione con i tecnici e gli esperti Anm. Vede impegnati gli studenti del Corso di “Restauro dei manufatti in materiali sintetici lavorati, assemblati e dipinti del PFP2“.

Il coordinamento scientifico è affidato a Giovanna Cassese. Sotto la sua guida lavorerà il team multidisciplinare dell’Accademia, composto da restauratori professionisti, esperti in diagnostica delle cause di degrado e in documentazione fotografica.

Nicola Pascale, amministratore unico Anm, ha dichiarato

 “Rilanciamo il percorso di tutela e valorizzazione delle Stazioni dell’Arte forti dell’esperienza di gestione consolidata in questi anni dalla nostra azienda e del bagaglio di competenza ed esperienza condiviso con l’Accademia di Belle Arti, al servizio di una delle più importanti collezioni pubbliche di arte contemporanea del mondo“.

(ANSA)