Torre-Annunziata

Torre Annunziata, riferisce “botte e spente addosso due sigarette”

Aggredito e picchiato perché gay. La denuncia è di un giovane di 34 anni di Torre Annunziata ed è stata raccontata oggi dal quotidiano Metropolis.

Il giovane è stato vittima di un gruppo composto da sette giovani, i quali, avrebbero circondato l’auto sulla quale si trovava insieme ad una ragazza nella zona del Rione Penniniello, in via Settetermini.     

Mentre l’amica è riuscita a fuggire, il giovane sarebbe stato rinchiuso nella vettura, picchiato e gli sarebbero state spente addosso due cicche di sigarette.

Il 34enne racconta di essersi recato alle forze dell’ordine per denunciare l’accaduto ma si sarebbe poi fermato al momento in cui gli è stato richiesto di provare ad identificare i suoi aggressori.

(ANSA)