Aldo Chiari

Tutto come da pronostico, la Geko vince 50-93 in casa del Meta Formia

Formia battuta, e la Geko prosegue la sua corsa verso i playoff, dopo due sconfitte consecutive. Equilibrio in avvio con Maggio e Mutombo protagonisti del 8-8 del 4’ minuto.

Poi arriva lo strappo della Geko che chiude il primo quarto sul 10-27 con una tripla di Battaglia sulla sirena. La partita sembra già virtualmente chiusa sul 17-40 del 15’, la reazione orgogliosa dei padroni di casa li riporta sul -16 al 17’ ma prima dell’intervallo lungo torna in cattedra Roberto Maggio che con 7 punti consecutivi (21 parziali) sigilla il 31-53 di metà gara.

Lenta la ripresa del gioco, poi la Geko prova un nuovo strappo e con Anaekwe tocca il +30 (37-67 al 27’). Formia non ne ha più, Origlio lascia in campo Sabatino e un ottimo Puca e la forbice si allarga ancora (43-81 al 33’, 45-88 al 36’). Finisce 50-93.

Il dopogara di coach Origlio
“Difficile fare un analisi tecnica, abbiamo trovato un’avversaria in difficoltà che in settimana aveva perso due giocatori importanti. L’obiettivo era mettere subito le cose in chiaro, indirizzare la partita e i ragazzi sono stati bravi a riuscirci. Ora torniamo in palestra e ci tuffiamo in una settimana molto importante per la nostra stagione”.

Meta Formia – Geko Sant’Antimo 50 a 93 (10-27, 31-53; 42-71).

Meta Formia: Mutombo 10, Tilliander 7, Agbortabi 7, Blair 15, Torlontano 6; Prete 4, Tartaglione 1, Parasmo, La Mura, Donati.
All.: Di Rocco.
Geko Sant’Antimo: Maggio 21, Battaglia 14, Verazzo 12, Coviello 9, Anaekwe 14; Cantone 5, Puca 7, Sabatino 2, Ochoa 9. N.e.: Cena.
All.: Origlio.
Arbitri: Silvestri e Grieco.