Bisceglie

Vittoria pesantissima della Geko Sant’Antimo che batte Bisceglie 87-82 e si avvicina sempre più ai playoff

La Geko parte con Battaglia in quintetto accanto a Maggio, e con Coviello-Cena-Anaekwe a formare la frontline, Bisceglie risponde con Dron e Dri esterni, Fontana ed Enihe in ala e Dip a presidiare i tabelloni. Ritmi alti in avvio, il primo canestro è pugliese ma Sant’Antimo risponde al fuoco sull’asse Maggio-Battaglia è dopo 2’22 è avanti 9-4.

Sono sempre loro a firmare con due triple importanti il 15-10 del 5’ ma i Lions restano comunque incollati alla partita e al 10’ rientrano e passano (19-20) con un ispiratissimo Dip. Bisceglie prova lo strappo in avvio di 2’ quarto, Fontana e Dri firmano il 21-28 del 13’ e per coach Origlio è tempo di chiamare time out.

La squadra ne esce con un 5-0 di orgoglio puro (28-30 al 14’), ma poi deve rispondere colpo su colpo allo show balistico dell’ex Dri (19 nel primo tempo con 6/6 dal campo e 4/4 dalla lunetta) che al 18’ riporta gli ospiti sul +7 (35-42) poi limato prima dell’intervallo (40-46).

La Geko riparte col doppio playmaker, trova subito canestri importanti da Maggio e Coviello ma l’andatura continuano a farla i Lions che colpiscono sia da sotto che dall’arco e al 23’ sono di nuovo a +8 (46-54). Sale l’intensità e il livello delle difese, aumentano gli errori ma intanto i padroni di casa riescono a rosicchiare un po’ di punti e al 26’ sono di nuovo a -3 con un canestro di capitan Cantone.

Si scaldano gli animi, Dron commmette antisportivo su Buono e poi accende il pubblico del PalaEdilgen ma i locali sbagliano troppe volte la palla del pari o del sorpasso a Bisceglie resta avanti (55-60) al 28’. La Geko però ormai ci crede, e con una tripla di Battaglia sulla sirena chiude a -1 (61-62) facendo esplodere i tifosi sugli spalti. C’è da lottare, Coviello al 33’ firma il sorpasso dall’arco (67-66),

Giunta risponde in penetrazione ma poi Cantone brucia ancora la retina da fuori per il 70-68 a 7’06.Torna a segnare anche Dri, Coviello incorre nel suo 4’ fallo personale ma Battaglia è caldissimo e al 36’ è ancora parità a quota 75. I Lions si aggrappano alle possenti spalle di Dip, Sant’Antimo al mestiere di Cena ed Ochoa ma è una magata di Maggio a valere il 79-75 a 3:30.

Sul ribaltamento però il play di casa si infortuna ed esce a braccia e i pugliesi rientrano ancora per poi ripassare (81-82) a 1’02 dalla sirena. 24” dopo Enzo Cena infila dall’arco la tripla dell’ennesimo sorpasso, Bisceglie affida la sua risposta a Giunta che sbaglia in penetrazione e a rimbalzo Enihe commette fallo su Ochoa. Nacho va in lunetta a 27” dalla fine e fa 2/2 (86-82), Dri sbaglia ancora dall’arco e Buono può chiuderla, ancora dalla linea dei liberi. Finisce 87-82, per la Geko è una vittoria pesantissima.

Il dopogara del GM Di Donato

“Un’altra partita da playoff, come a Ruvo, questa siamo riusciti a potarla a casa e sono contento di aver vissuto questa serata di bella pallacanestro a Sant’Antimo, con i nostri tifosi. Il gruppo è sul pezzo, vogliamo giocarci questo rush finale al massimo per centrare il miglior piazzamento possibile. Ora valutiamo gli infortuni di Maggio e Battaglia e poi penseremo al match con Forio della prossima settimana”

Geko Sant’Antimo – Lions Bisceglie 87 a 82 (19-20, 40-46; 61-62).

Geko Sant’Antimo: Maggio 16, Battaglia 13, Coviello 6, Cena 19, Anaekwe 4; Cantone 13, Buono 3, Verazzo 2, Ochoa 11. N.e.: Puca.
All.: Origlio.

Lions Bisceglie: Dron 8, Dri 23, Fontana 10, Enihe 7, Dip 23; Giunta 5, Giannini 2, Vavoli 2, Seck 2. N.e.: Mastrodonato.
All.: Nunzi.

Arbitri: Sordi e Sironi.